Alex Coghe e i suoi Dolce Vita Workshops – Date Italiane

Questa estate avremo l’onore di ospitare Alex in Italia per una sua data del workshop di street photography dedicato al suo progetto Italia Dolce Vita workshops.
 
Alex é un personaggio noto già a molti sulla rete. A tratti provocante ma sincero e diretto, non é difficile notare la passione per ciò che fa e per ciò in cui crede.
Con grande piacere vi presentiamo qui uno dei suoi Workshop per la tappa milanese.
 
Nato a Roma (Italia), Alex Coghe è un fotoreporter, editore, scrittore e fotografo di strada, attualmente residente in Messico. Ha iniziato a fotografare all’età di 10 anni, con fotocamere compatte economiche, fotografando paesaggi urbani, ma la sua inclinazione era già per la fotografia di reportage e sociale e ha iniziato nel 2009 a fare sul serio grazie alla fotografia di strada. Dal 2010 si è trasferito in Messico dove ha iniziato a fotografare un mondo nuovo e surreale a Città del Messico, ma sempre attraverso un occhio documentaristico. In quegli anni collabora con diversi giornali, riviste online e agenzie. Alcuni articoli dalla politica alla cultura sono stati pubblicati per La Stampa, Il Giornale, ed è stato corrispondente dal Messico per Prisma News e L’Indro.

This slideshow requires JavaScript.

Vi spiego gli Italia Dolce Vita workshops

Per il terzo anno consecutivo proponiamo a Maggio gli Italia Dolce Vita workshops. Si tratta di reali esperienze fotografiche che permettono a chi partecipa di entrare a far parte di un progetto fotografico che include la pubblicazione in una serie di e-books con il titolo ITALIA DOLCE VITA.

Piú di ogni altra cosa lasciamo perdere le etichette, che lasciano il tempo che trovano, e non ti permettono di concentrarti sulla tua fotografia, su quello che conta, cioé quello che hai da dire e mostrare al mondo. Se le tue ambizioni con la fotografia sono importanti, allora possiamo iniziare questo workshop…
AC, 2017

COSE DA SAPERE PRIMA DEL WORKSHOP

Oggi la proposta di workshop è particolarmente satura. Ed in particolare sono tantissimi i workshops  che vengono proposti con l’etichetta della Street Photography. A me non interessa legare la fotografia ad una definizione che trovo limitante e neanche rispondente a quello che gli obiettivi dei miei workshop propongono.

Io sono un fotogiornalista. Attualmente sto collaborando con tre prestigiose agenzie, una di New York City, l’altra specializzata in news che si concentrano su LatinAmerica e la terza è un’agenzia Italiana che è affiliata con Getty Images. Sebbene il mio lavoro si concentra su documentazione sociale con progetti a lungo termine, come appunto, ITALIA DOLCE VITA e BARRIOS, a volte sono impegnato anche con Breaking news. Il mio nome è certamente conosciuto tra coloro che amano la Street Photography, ma io ho sempre voluto dare una connotazione documentaristica alla fotografia che amo realizzare, e quindi l’approccio in strada è sempre legato alla storia in cui la forma, l’estetica non devono mai essere fini a sé, ma subordinate e funzionali a quello che è il contenuto. Ed è quello che io cerco di proporre e stimolare anche ai fotografi che decidono di prendere parte ai miei corsi e viaggi fotografici.

Chi decide di prendere parte ai miei workshops è un fotografo ambizioso, che certamente vuole qualcosa più di qualche like su Facebook o Instagram. L’esperienza che propongo vuole evitare in maniera assoluta di mettermi “dietro ad una cattedra” e infatti ritengo anche non corretto parlare di miei allievi, preferendo la parola fotografi, perché considero ogni partecipante un fotografo, impegnato a lavorare insieme a me ad un progetto editoriale reale, proprio per questo gli ITALIA DOLCE VITA WORKSHOPS sono legati alla pubblicazione di una serie di e-books che saranno proposti attraverso il mio sito web.

COME FUNZIONANO I MIEI WORKSHOPS

Posso affermare che i miei workshops presentano una formula unica che ho provveduto a migliorare grazie all’esperienza pluriennale come docente di fotografia.
Il percorso formativo proposto si concentra sull’esperienza pratica, in strada, in mezzo alla gente, cercando situazioni fotografiche, imparando a vedere e a riconoscere un momento fotografico.
Quello che sto proponendo è dunque un’esperienza fotografica reale, evitando di presentare le mie foto, che chi decide di prendere un corso con me presumo dovrebbe giá conoscere, o di fissare delle slides chiusi in una classe, invece di fare la cosa che piú ama un fotografo: fare fotografia.
Conto su libri già pubblicati, ed é mia preoccupazione inviarli immediatamente dopo il pagamento della quota d’iscrizione, per dare tempo al fotografo di studiare prima del giorno dell’evento.

La giornata inizia con una presentazione del workshop, magari davanti ad un bel caffé e ha forma di colloquio con i fotografi partecipanti, in cui tutti avranno possibilitá di presentarsi. Questo crea giá un’atmosfera di amicizia che sará propedeutica all’esperienza positiva per tutti durante l’evento. Sono testimone di quanto importante sia un clima sereno e collaborativo tra i partecipanti, tenendo in considerazione che nei miei workshops, oltre agli obiettivi personali, stiamo lavorando tutti ad un progetto comune, che nel caso dei workshops italiani si traduce nella realizzazione di immagini che saranno successivamente selezionate per il libro elettronico ITALIA DOLCE VITA.

Chi crede che i miei workshops, essendo proposti direttamente in strada siano solo pratici si sbaglia. Durante tutto il workshop io offro consigli e condivido osservazioni tecniche con tutti i partecipanti. Importante sottolineare che lavorare con gruppi non eccessivamente grandi mi permette un’attenzione personalizzata con ogni fotografo. I miei workshops tengono conto del fatto, ovvio, che siano dedicati ad un tipo di fotografia emotiva e istintiva, quindi mai rigidi nella loro struttura e sempre pronti a recepire gli umori e le sensazioni della strada, dei luoghi dove staremo lavorando, e questo cambia di giorno in giorno e da cittá a cittá.

Generalmente peró durante il workshop ci sono fasi in cui io lascio liberi i ragazzi di fotografare per conto loro, e l’occasione é spesso rappresentata dalle piazze dove é anche piú semplice stabilire un punto di ritrovo. Ogni mio workshop prevede delle fasi di revisione del lavoro svolto, pertanto io analizzo, offrendo di fatto una prima lettura, le immagini attraverso l’LCD della fotocamera. Nel caso di fotografi che utilizzano solo analogico, chiaramente questa parte verrá delegata tutta alla successiva lettura di portfolio, inclusa nel pacchetto.

E DOPO CHE L’EVENTO E’ CONCLUSO?

L’ unicità della mia proposta didattica è che non considero la fine vera del workshop il giorno dell’evento, anche se consegno a tutti i partecipanti quel giorno il diploma e un piccolo omaggio. Infatti invito tutti i miei fotografi  ad inviarmi una selezioni di 15/20 immagini della giornata. La lettura di portfolio coincide con l’inizio del programma mentoring e chi é stato mio allievo lo sa bene. Io non sparisco perché c’é un lavoro e un impegno da portare avanti. Attraverso l’ingresso nel programma mentoring, automatico per tutti coloro che si iscrivono ai miei workshops, io offro una consulenza garantita per sempre in cui attraverso un vero e proprio servizio di assessoria seguo ogni fotografo nel suo percorso di formazione e crescita professionale. Capita di mettere a disposizione la mia esperienza per lo sviluppo di progetti personali, per la selezione di foto da presentare ad un concorso, una mostra, un’agenzia fotografica, ecc. Non disperdere il lavoro fatto é una mia preoccupazione anche perché sono editore di due riviste elettroniche, e come é giá capitato in passato, puó capitare che decida di proporre una pubblicazione a chi ha partecipato alle mie esperienze fotografiche.

IL CALENDARIO 2018 DI ITALIA DOLCE VITA

PALERMO: SABATO 12 MAGGIO
Non vi nascondo l’emozione per offrire il mio primo workshop nel Sud Italia in una cittá bellissima come Palermo, una delle piú belle cittá al mondo per realizzare fotografia documentaristica. Palermo con i suoi scorci caratteristici, in un incontro tra Oriente e Occidente, ci permetterá di realizzare foto eccezionali per il nostro libro.

MILANO: SABATO 26 MAGGIO

Torno a Milano dopo il primo workshop di successo realizzato nel 2016. Con ancora nella mente e nel cuore quel magico e torrido sabato, non vedo l’ora di tornare in quella bellissima cittá, una cittá che in me evoca i magici scatti di Mario Cattaneo, di Mario De Biasi e di Uliano Lucas. Una cittá ideale per chi fa fotografia di reportage.

ROMA: WORKSHOPS PRIVATI SU RICHIESTA TRA MAGGIO E GIUGNO 2018
Ma cosa potrei dire ancora della mia cittá? Roma é fantastica per tutti gli street photographers che qui non hanno scuse, devono tirare fuori per forza qualcosa di buono, perché Roma é unica al mondo. Nonostante qui le date non siano fisse, ma legate a chi deciderá di prendere un workshop privato con me (aperto a una o due persone massimo) ci divertiremo lavorando assieme.

CONSIDERAZIONI FINALI

Se avete giá visto la pagina ufficiale degli ITALIA DOLCE VITA WORKSHOPS avrete giá notato che il pacchetto include anche l’abbonamento annuale alla rivista THE STREET PHOTOGRAPHER NOTEBOOK del valore totale di Euro 60. Questo lo considero parte del costo totale del workshop, quest’anno proposto a 250 Euro complessive. Un prezzo che é nella media di altri proponenti e che a me permette soprattutto pagare le spese di viaggio. Pagare prima della data limite di scadenza, fissata al 31 Marzo 2018, é la richiesta per essere certi di partecipare.

Tutte le info qui: http://www.alexcoghe.com/italia-dolcevita-workshops/

Alex Coghe

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *