Rinominare le foto

Ci sono cos’è che andrebbero insegnate in maniera propedeutica a scuola… è l’ABC… lasciare i file con il nome che dà la macchina non è una buona idea
Eppure questa idea di rinominare i file, così semplice, diventa sempre difficile… difficile perchè ognuno ha una sua strategia una sua opinione su come rinominare i file… Tutte, nel 99,99% dei casi, sbagliate.
Viviamo in un mondo in cui il primo che passa si sente in grado di dare lezioni alla più belle menti della scienza figuriamoci se non  c’è fra di voi qualcuno che non vorrebbe attardarsi a spiegarmi come si devono rinominare i file o perchè il suo metodo funziona sopra tutto per lui.

Io ho risolto anni fa informandomi un pochettino su internet. C’è una scienza dietro l’archiviazione dei supporti digitali che si chiama D.A.M. e c’è un bravo fotografo che la spiega in maniera chiara e semplice qui: http://thedambook.com/about/

Tornando a noi un “buon nome” per un file deve avere una importantissima caratteristica DEVE ESSERE UNICO.

La strategia migliore è di rinominare i file così:  NomeaScelta_aammgg_0001

aammgg??? 

Nome a scelta io uso il mio cognome

aa –> ultime due cifre dell’anno (se avete archivi che coprono più di cento anni allora dovete usare le prime tre cifre)

mm –> il mese

gg –> il giorno

sequenza di 4 cifre crescente in base all’orario di scatto

In questa maniera si possono far rinominare i file direttamente da Lightroom o Bridge o ACDSEE o Capture ONE a patto che abbiate settato la data e l’orologio della vostra macchina in maniera corretta.

Rinominare i file è il primo indispensabile passo a tenere l’archivio in ordine e vi allontana dal possibile delirio confusionale che é sempre in agguato all’interno del vostro archivio.

 
Vittore Buzzi / Fotografo architettura / Fotografo Matrimonio Varese / Wedding Photographer Lake Maggiore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *