Fotografi di reportage: una evoluzione

Vittore Buzzi Photography
Vittore Buzzi

La professione del foto giornalista è in continua evoluzione, oggi è quasi difficile considerarla una professione strutturata, tutto è così vago e sfumato. L’editoria, prona e ripiegata su se stessa non è mai stata (in Italia) un interlocutore valido e ora , a parte eccezioni rare, lo è men che meno. Ricordatevi però che una professione rimane e se non ci sono dei ritorni economici la vostra voce andrà ad esaurirsi, sarà solo questione di tempo.
Certo ci vuole passione e amore per quello che si racconta, ma serve una mente aperta pronta a cogliere le occasioni che si presentano.
Negli ultimi anni i miei reportage sono stati frutto  di maniere non convenzionali di pensare, con risultati decenti sia sotto il profilo economico che di realizzazione di progetti validi.

Se avessi dovuto basarmi sulle entrate che sono arrivate dalla fotografia di reportage oggi sarei in difficoltà.
Paradossalmente ho avuto una grande fortuna nella mia carriera di fotografo non sono mai stato parte di “cerchi magici” né amico di Tizio o Caio, questo ha fatto si che mi abituassi per benino a quello che vuol dire stare sulla strada. Ho dovuto fin da subito rimboccarmi le maniche e pensare modi alternativi per pagarmi i reportage che volevo scattare.
Si aprono però nuove opportunità per finanziare i propri lavori, attenzione il fatto che ci siano delle opportunità non vuol dire che si riesca a coglierle:

  1.  Fondazioni ed enti privati;
  2. Enti pubblici;
  3. Crow-funding;
  4. NGO;
  5. Editoriale;
  6. Libri, stampe e mostre;
  7. Workshop fotografici.

Ovviamente per provare a farsi pagare per raccontare serve una preparazione fuori dal comune che comprende doti imprenditoriali, manageriali, gestionali e comunicative. Per questo serve un metodo che non implica solo il saper fotografare.
Io sono il prodotto degli studi, degli incontri delle esperienze che hanno caratterizzato il mio percorso di vita. Però parlando, chiacchierando con molti colleghi ho scoperto che ci sono dei punti in comune che ci sono degli schemi mentali che molti foto giornalisti e giornalisti adottano nell’avvicinarsi ad una storia, nel raccontare…
Di questo e molto altro parleremo nel corso di FOTOGRAFIA DI REPORTAGE

 

Vittore Buzzi: FB, Instagram , Fotografo Matrimonio Monza , Photographer Milan, Reportage

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *