Non perdiamo i nostri ricordi…

Da qualche settimana a questa parte Amazon Italia ha annunciato un innovativo servizio di Cloud per i propri clienti Prime.
Per chi non lo sapesse “Prime” é un pacchetto che permette di abbattere i costi di spedizione su qualunque importo ed avere alcune offerte speciali per un canone annuo di circa 10 euro.
Inizialmente l’offerta era riservata ai soli clienti USA, ma ora sempre più gente sta ricevendo l’invito ufficiale ad aderire, vediamo in cosa consiste il servizio proposto…

In sostanza é uno spazio illimitato per archiviare documenti, foto, filmati. Ci sono alcuni limiti su filmati troppo lunghi, o (almeno per ora) alcuni raw proprietari, o su files tipo PSD mentre non c’é alcun problema per i DNG di Adobe. Potete trovare tutte le info nella loro Guida Online.
Molti di voi conosceranno Dropbox, o Google Drive. Ecco, in questo il servizio é diverso: nei servizi citati si ha una cartella residente nel proprio computer ed ogni modifica (spostamento, modifica, rinomina o cancellazione di files) si riflette istantaneamente nel cloud…é così che io organizzo tutto il mio work in progress, ad esempio. Nel servizio di Amazon invece si ha un applicazione apposita che da l’avvio ad una finestra:

amazon cloud drive
La finestra dell’applicazione Amazon cloud drive

 

Vi bastera trascinare i files (o le cartelle) per avviare l’upload in uno spazio ILLIMITATO.
Per cosa possiamo usare questo servizio? É presto detto, per archiviare una copia di sicurezza dei nostri files “finiti”. Innumerevoli volte durante i nostri corsi spieghiamo quanto sia oggi fondamentale avere una strategia di backup, di come i dischi possano tradirvi improvvisamente, o cadere, o essere rubati…i ricordi sono importanti e, come fotografi, crediamo sia un vero sacrilegio perderli.

Con questo servizio basterà quindi avere una copia fisica a disposizione (nel computer o su un disco esterno) e la stessa copia sul Cloud, certi che a meno di non cancellarli noi per errore, sarà sempre disponibile. Fino a poco tempo fa un piano simile aveva dei costi immensi, ma per pochi euro annui é davvero eccezionale. Amazon si garantisce che voi siate clienti “Prime” quindi tendenzialmente inclini a comprare…ma tralasciando questo aspetto il servizio é comodo, e gode di server piuttosto veloci, anche se naturalmente per caricare grandi moli di lavoro ci vuole la fibra ottica o perlomeno un ADSL piuttosto prestante.

Alcune caratteristiche interessanti sono che possiamo caricare cartelle interi (la suddvisione in cartelle viene mantenuta nel cloud), scaricare le stesse cartelle intere (o files singoli volendo) e nei lunghi trasferimenti possiamo interrompere con il tasto “Pausa” o anche mettendo il computer in stop…quando lo “svegliamo” ci viene chiesta la password del cloud e tutto riprende da dove si era interrotto.

Quindi oggi tra un sistema come questo e un Hard-disk esterno…se perdiamo i files ce la siamo proprio cercata! 😉 Naturalmente, se usate Lightroom, ricordatevi di backuppare spesso il catalogo, altrimenti in caso di problemi o rotture vi ritrovereste con i vostri files originali perdendo tutte le modifiche!

 

Amazon-Cloud-Drive

 

Gabriele Lopez

Fotografo matrimonioFotografia Personale Instagram

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *