Olympus OM-D E-M1 prova

Sono stato la scorsa settimana ospite di Olympus a Castel Leslie nei pressi di Dublino per provare la nuova ammiraglia della casa giapponese la  OM-D E-M1 e il nuovo 12-40 mm f 2.8. Con me c’erano alcuni fotografi professionisti e altri fotografi  che non hanno la pressione del cliente e usano le macchine fotografiche per le loro ricerche personali.
Alcuni di loro hanno già postato la recensione della Olympus OM-D E-M1 e le potete leggere qui: Steve Huff , Thomas Leutard e Robin Wong.
Vi devo dire che la nuova  OM-D E-M1 è semplicemente una macchina eccezionale, quello che un professionista e un amatore vorrebbero in una confezione piccola e leggera.
Però non voglio unirmi ad una schiera di recensioni entusiaste, una in più (anche se in italiano) non farebbe la differenza quindi ho deciso (povera Olympus) di mettere la piccola peste in croce e di evidenziarne tutti i difettucci che ahimè affliggono qualsiasi corpo macchina e qualsiasi obiettivo, la macchina perfetta non esiste.

Mirino Olympus OM-D E-M1
Mirino Olympus OM-D E-M1

Lo faccio non perché sono cinico o cattivo ma perché sono un uomo semplice che ha fatto una scelta: una sola macchina per tutto e se dovessi cambiare una parte del mio corredo vorrebbe dire 2 Corpi (attualmente uso la E-M5)+ 1 ottica (attualmente uso il Panasonic 12-35 mm f 2.8) il conto è presto fatto 3.300 EURO tanti soldi abbastanza per finanziarsi un bel viaggio e dei bei progetti di almeno 3 mesetti… A meno che Olympus non decida di farmi un regalo :-)….

SENSORE ALTI ISO E-M1 vs. D3s

Partiamo subito con la notizia peggiore molti dicono che la macchina può essere usata a 6.400 ISO la mia risposta è lapidaria guadagna 1/2 stop sulla E-M5 la tecnologia del sensore è la stessa è stato tolto il filtro Low Pass e aggiunto un nuovo processore per le immagini. Questo vuol dire che per me si alza la barra dal limite di 2500 ISO a 3200 ISO. Oltre lo fate a vostro rischio e pericolo… Le prove che ho fatto a 5000 ISO non mi hanno dato la necessaria sicurezza per affrontare un lavoro professionale a tutto tondo. Come sapete per prova quest’anno ho tirato la E-M5 a 25.600 ISO… So quello di cui sto parlando parlo di mondo reale con luci incerte e non uniformi.
Ecco due immagini differenti ma con luci simili a 5000 ISO fatte con OM-D E-M1 e Nikon D3s (foto di Max Volonté) che ad alti ISO rimane lo standard. La struttura della grana della D3s è assolutamente ottima. Tenete conto che la D3s è la miglior macchina sul mercato ad alti ISO. D’altronde se la OM-D E-M1 eguagliasse la D3s Nikon e Canon potrebbero chiudere baracca e burattini e darsi ad un nuovo business…

Nikon D3s 5000 ISO 100% crop
Nikon D3s 5000 ISO 100% crop
OM-D E-M1 5000 ISo 100% Crop
OM-D E-M1 5000 ISo 100% Crop

Quindi rispetto alla E-M5 c’è un miglioramento ma non è abissale… Bisognerà per questo aspettare almeno un due annetti quando inizierà a presentarsi sul mercato una nuova generazione di sensori.

C’è da dire che a 1600 ISO il file è veramente pulito e bello e ha poco da invidiare a quello di qualsiasi macchina sul mercato.

OM-D E-M1 1600 ISO 100% Crop
OM-D E-M1 1600 ISO 100% Crop

ERGONOMIA OVVERO COME STA IN MANO

Con Booster
Quasi perfetta ben bilanciata con qualsiasi obiettivo , l’unico difetto è che in posizione verticale il pollice non raggiunge agevolmente la bottoniera per il cambio dei punti di messa a fuoco. Il peso rimane contenuto. Devo dire che Olympus ha saputo interiorizzare la ricetta che Giugiaro aveva inventato per Nikon molti anni fa  e farla propria.
Senza Booster
Molto bene. Sta così bene in mano in posizione orizzontale che non ti viene proprio voglia di scattare in verticale.

SOFTWARE e PERSONALIZZAZIONI

Questa macchina può fare tutto, non vi serviranno più acrocchi vari per Time Lapse, Live Time, Focus Peaking, connessioni WI-FI, Art Filter, Riconoscimento dell’occhio più vicino al fotografo con autofocus, bilanciamento dei toni e del bianco personalizzabili bottoni e ghiere per programmare qualsiasi funzione.
Il difetto? Sebbene sia tutto molto User Friendly se non c’è qualcuno che te lo spiega e te lo fa provare è abbastanza difficile pensare che uno abbia voglia di studiarsi tutto il manuale, quindi sarebbe bene per Olympus pensare a dei video tutorial on line per portare a tutti gli utenti le possibilità della macchina.

Olympus E-M1 Live Time
Olympus E-M1 Live Time

Altro difetto? E’ software… Un aggiornamento per la E-M5 no? Vedremo se Olympus metterà a disposizione degli aggiornamenti per i possessori della E-M5

AUTOFOCUS e FOCUS PEAKING

C’è poco da dire qui tutto migliorato. Anche l’AF continuo che era il punto debole della E-M5 va molto bene, punto di messa a fuoco più piccolo possibilità di raggruppare i punti…
E’ in grado di usare anche le ottiche 43 con risultati ottimi.

E-M1 AF continuo
E-M1 AF continuo

Il Focus Peaking con obiettivi senza contatti elettronici non è intuitivo da attivare… io non ci sono riuscito, poi solo 2 colori fra cui scegliere bianco e nero, è vero che il nuovo mirino è sontuoso però…

MIRINO ELETTRONICO

Sbalorditivo forse l’unico difetto (si può correggere via software) restituisce toni un po’ più gialli del reale.

12-40 mm f 2.8

Grandissima ottica, possibilità di messa a fuco manuale con ghiera dedicata mi da 5mm in più (è un 24-80 su ff) robusto e ben costruito, forse al tatto preferisco le ghiere in gomma qui è tutto metallo… Ha anche un buono sfocato stiamo parlando sempre di M43.

E-M1 con 12-40 mm f 2.8  1/80 f 4.5 ISO 200
E-M1 con 12-40 mm f 2.8 1/80 f 4.5 ISO 200

CONCLUSIONI

Si tratta di una macchina evolutiva rispetto alla E-M5… Le evoluzioni e i miglioramenti sono però così tanti che alla fine è una piccola rivoluzione.
Tutte le possibilità che offre fanno si che senza un adeguato supporto con TUTORIAL VIDEO non sarà facile  farlo percepire a tutti i fotografi sia professionisti che foto amatori.
Una alternativa seria per qualsiasi fotografo con un sistema di ottiche e accessori a cui manca solamente un obiettivo decentrabile e basculante…
Personalmente la vorrei subito nella mia borsa
Chi mi conosce però sa che  preferisco spendere i miei soldi nella realizzazione di progetti fotografici…

One Comment

  1. Ciao, gran bel post proprio quello che stavo cercando. Anche io stavo pensando passare a qualcosa di compatto sono rimasto colpito dalle olympus però c’è anche sony con la a7 che con qualche centimetro in più offre un full frame. L’unico neo la mancanza di ottiche. Hai avuto modo di provarla? cosa ne pensi? L’intento fotografico è street e reportage.

    un saluto

    Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *