Pellicole Rollei, nuove possibilità per il Bianconero analogico

cosa: corso fotografia bianconero analogico

 

Oggi siamo in pieno periodo digitale, tutta l’attenzione dell’industria fotografica è concentrata su nuove digitali, che a distanza di pochi mesi annullano e sostituiscono il modello precedente, pressoché obbligandovi, se cedete alla pressante pubblicità che promette di rivoluzionare il vostro modo di fotografare, a sostituire batterie, flash, e accessori vari.

L’altro giorno al parco ho visto svariati amatori fotografare anatre con corredi pazzeschi…roba da non credere cosa ci hanno convinto a comprare in campo digitale..

corso bianconero analogico
non serve una canon 5d markIII per fotografare questo… 🙂

Eppure recentemente c’è un nuovissimo interesse verso la pellicola, partito dal Giappone, dove in realtà non è mai passata..complice Lomography che dalle sue Holga in avanti ha creato un vero e proprio culto della fotografia su film…un sacco di ragazzi usano queste macchine per gioco o per ricerca personale, e molti professionisti stanno inserendo riprese fatte con questi apparecchi nei loro servizi professionali.

Quando ero stato a Parigi l’anno scorso vicino alla Bastiglia c’era una sequenza di negozi che trattavano fotografia analogica davvero impressionante, e il numero di fotocamere a film che si vedevano al collo della gente faceva capire che il fenomeno dell’esplosione della fotografia digitale in Italia è soprattutto culturale, si sa, qui certe cose hanno un appeal particolare…ma pare poi in fondo la cosa stia riprendendo piede anche qui…il mio fotoriparatore di fiducia mi ha detto che è continuamente visitato da ragazzi che cercano vecchie macchine, cineprese…Newoldcamera sta distribuendo delle pellicole nuove mai viste, la Kodak ha presentato un nuovo film super 8 per cineprese e vedo sempre più macchine al collo della gente. In fondo qualcuno si è rotto di vivere davanti ad un computer e di tutta sta ricerca di noiosa perfezione elettronica.

Recentemente ho provato le nuove pellicole della Rollei, ne avevo sentito parlare davvero bene ed ero curioso…sono pellicole moderne, prodotte in realtà dalla Maco Germany su specifiche Rollei, come si può leggere nel loro sito…e sono state ottimizzate sia per la stampa in camera oscura, sia per la scansione, esigenza davvero da tenere in considerazione oggi…quindi spinto dalla curiosità, ho acquistato un paio di rulli, 100 iso, in formato 35mm.

corso bianconero analogico
nuove pellicole della rollei, qui in formato 35mm, sensibilità da 100 iso

Ho scattato il primo con la Leica a sensibilità nominale di 100 iso sviluppandola con l’id-11 per 9 minuti come indicato sul sito digitaltruth dove trovo tutti i consigli sullo sviluppo dei miei negativi….e il secondo utilizzando una vecchia Olympus a telemetro che ho fatto rimettere a posto di recente, tirando la pellicola a 400 e sviluppandola di conseguenza….e visto che nella Olympus non ci sono le pile da anni e scatto valutando la luce ad occhio, ho potuto testare come questa pellicola sopportasse eventuali inevitabili errori di esposizione..

olympus 35 bianconero

Abituato alla tri-x ed alla fp4, devo dire che questa è senza dubbio una novità eccezionale, per chi ama la fotografia analogica…il supporto fisico non ha la classica patina dietro e quindi risulta agevole ed affascinante da scannerizzare, ed offre un contrasto esasperato da questo…esposta a 100 iso ha una nitidezza e una cremosità incredibile, a 400 la grana rimane fine ma i contrasti crescono considerevolmente e non ho scartato nessuno dei 36 scatti per errori di esposizione, questo film tollera pressochè tutto, mantenendo una leggibilità nelle luci che chi usa pellicola bianconero conosce..ora aspetto con impazienza di avere un pò di tempo per provare la versione 120…

rolleiflex bianconero

E’ davvero un film che restituisce immagini d’altri tempi, l’ideale per gironzolare per la città scattando tutto ciò che ci interessa, passando dalle strade ad un interno….ed oltretutto ad un prezzo eccezionale: 4 euro a rullo nel momento in cui scrivo questo articolo.

This slideshow requires JavaScript.

 

 

corso fotografia analogica milano
…immagini di altri tempi e una gamma pazzesca utilizzata alla sensibilità nominale di 100 iso.

 

pellicole rollei bianconero
il contrato aumenta esponondele a 400 iso, ma la grana rimane davvero piacevole…
corso fotografia analogica milano
colpisce la capacità di tollerare sottoesposizioni..

 

 

 

Se volete provarle potete trovarle a Milano da Foto Ottica Cavour, dove le ho comprate io, oppure se non vivete qui e il vostro negoziante non le tratta, potete ordinarle online…anche se l’idea di supportare un negoziante è quella che preferisco tra le due…

Se volete provare la magia della fotografia analogica, o se la praticate già e volete imparare a sviluppare da soli i vostri negativi per non dipendere dal laboratorio anche solo per uno sviluppo abbiamo preparato un corso di un giorno di fotografia bianconero analogica su pellicola… dedicheremo un giorno intero per capire quali sono gli aspetti affascinanti e la filosofia di questo genere di fotografia così lontano dal vortice digitale.

Qui una galleria di miei lavori in bianconero

Gabriele Lopez

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *