La luce: buoni maestri

Chi ha visto un po’ delle mie fotografie (Photo Agency) ha notato che ho una certa attenzione alla luce.

Fotografia per me significa “scrivere con la luce” cerco quindi, se possibile, una luce magica e particolare e poi in fase di post – produzione cerco di avvicinarmi a quello che ho in testa…

Questo post parlerà appunto di quello che ho in testa da dove ho imparato la magia della luce
Fin da piccolo ho avuto un debole per un certo tipo di pittura… Rimanevo fisso nelle gallerie dei musei, incantato dalle sfumature e dai colori… Gli altri bambini scappavano via annoiati mentre io mi sedevo in estasi… Ci sono autori che amo ancora teneramente e che vado a cercare…

Pieter Bruegel
Pieter Bruegel

Mi rendo conto ora quanto mi hanno influenzato e come io faccia fatica a scostarmi da un certo tipo di luce e sensazioni. La luce si impara con la pazienza e con l’osservazione.

Peter Paul Rubens
Peter Paul Rubens

Insomma io sono un prodotto dei classici… Un nostalgico forse anche un po’ reazionario a volte 🙂 Scherzi a parte duemila anni di pittura non sono passati invano.

Caravaggio
Caravaggio

Questo semplicemente per dirvi di guardare le opere dei pittori, di perdere del tempo a gustarle, a sentirle con il vostro occhio… Qui in Italia siamo fortunati, pinacoteche, chiese e musei sono a portata di mano… Ecco ogni tanto proviamo ad entrare a farci un giretto…

Francisco de Zurbarán
Francisco de Zurbarán

Se siete invece lontani dai centri nevralgici dell’arte alcune belle ricerche su internet vi porteranno un sacco di dolci sorprese… Potete iniziare dai pittori che trovate in questo post e poi seguire percorsi vostri…

Diego Velázquez
Diego Velázquez

Fra i moderni ho un debole per Edward Hopper un autore che ha inflenzato moltissimi fotografi e artisti contemporanei…

Edward Hopper
Edward Hopper

Qui se volete prendere un suo libro:

One Comment

  1. CHe meraviglia. Anche io mi commuovo dinnanzi agli artisti che esprimono la luce in questo modo… crudo, realistico, focalizzante e allo stesso tempo magico. Come se portassero l’immagine fuori dal tempo. Caravaggio mi toglie il fiato, se con una foto riuscissi a rendere un millesimo dell’emozione che sprigiona dai suoi quadri, mi sentirei un genio. Condivido il tuo modo di vedere la luce, ma soprattutto di far emergere l’anima di quello che fotografi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *